È vero che le piante purificano l'aria?

Le piante sono più che bellissimi elementi d’arredo, loro lavorano per il nostro benessere.Piante che purificano l'aria di casa.

All’interno delle nostre abitazioni sono presenti molte fonti di inquinamento, vernici, colle utilizzate nei mobili, detersivi, inchiostri delle stampanti, fumo di sigaretta e materiali edili. Queste sono fonti che rilasciano tossine nell’aria che respiriamo.

Esistono piante che sono in grado di migliorare la qualità dell’aria che respiriamo e abbassare l’inquinamento all’interno della nostra casa. Uno studio condotto da uno scienziato della NASA, Bill Wolverton, ha scoperto che alcune piante hanno la capacità di purificare l’aria. In questa indagine è stato scoperto che le piante non solo sono in grado attraverso la fotosintesi clorofilliana di assorbire anidride carbonica e di rilasciare ossigeno, ma molte di esse riescono a neutralizzare sostanze organiche volatili (VOC) spesso presenti nelle nostre abitazioni.

Ma come fanno le piante a depurare l’aria?

Gli agenti atmosferici vengono assorbiti dalle foglie attraverso minuscole aperture dette stomi. Grazie ai processi del metabolismo vegetale, i metalli e altri elementi tossici vengono resi inerti e accumulati nelle pareti cellulari; le sostanze organiche inquinanti vengono metabolizzate e immagazzinate anch’esse nelle cellule.

Quali sono le piante che purificano l’aria?

Sino ad ora, nel database del Dipartimento di Scienze Ambientali dell’Università di Parma sono state registrate circa 70 specie di piante di 34 famiglie differenti, in grado di assorbire gli inquinanti atmosferici indoor.

Ma quali sono le specie più efficaci?

Vediamo insieme alcune di queste piante, straordinariamente efficaci nel purificare l’aria di casa nostra.

Aloe (Aloe vera)

La succulenta più conosciuta di tutte, è molto semplice da coltivare e può dimostrarsi un ottimo alleato contro la formaldeide e il benzene. Questa pianta cresce bene anche in casa, basta posizionarla vicino a una finestra ben illuminata. Oltre alle sue proprietà purificanti dell’aria dal suo estratto si ottengono delle ottime creme lenitive per la pelle.

Crisantemo (Chrysantheium morifolium)

Oltre che coloratissimi i fiori del crisantemo, riescono a filtrare il benzene, normalmente presente nelle vernici, nei collanti, nelle plastiche e nei detersivi. Non necessita di molte cure, ma sicuramente ha bisogno di molta luce del sole per germogliare i suoi fiori.

Dracena (Dracaena marginata)

È l’ideale per combattere sostanze come il tricloroetilene e lo xilene, un residuo chimico dei gas di scarico, lacche, vernici e sigarette. Pianta molto facile da coltivare e presente in molti uffici e sale d’attesa. Molto bella le sue foglie del colore verde scuro con il margine rossastro.

Edera Comune (Hedera helix)

L’edera è ottima nell’assorbire la formaldeide presente in molti prodotti per la pulizia della casa. Inoltre, sembra che sia in grado di ridurre la diffusione di particelle inquinanti trasmesse con le feci degli animali domestici.

Falangio (Chlorophytum comosum)

Pianta molto resistente, poco soggetta a malattie e facile da allevare, necessita solo di molta luce. Grazie al suo fitto fogliame e ai fiori bianchi la pianta è capace di rimuovere grandi percentuali di formaldeide, di monossido di carbonio e biossido d’azoto in poche ore.

Ficus beniamino (Ficus benjamina)

Questa pianta è il grande protagonista di molte case e uffici. Si tratta di una pianta che riesce a filtrare molti agenti inquinanti come la formaldeide, contenuta nei tappeti e nei mobili di casa, ma anche il tricloroetilene ed il benzene. Il ficus non è una pianta facilissima, ma se scegliete una posizione in casa dove c’è la giusta esposizione solare ed effettuate un’annaffiatura regolare, vivrà a lungo.

Filodendro (Philodendron oxycardium)

Un’altra pianta capace di purificare l’aria di casa dalla formaldeide è il Filodendro. Questa pianta rampicante risulta capace di eliminare grandi quantità di formaldeide nel giro di 24 ore. Nelle giuste condizioni, può arranpicarsi sui tutori e arrivare dai 3 ai 6 metri di altezza.

Pothos (Scindapsus aures)

Insieme all’edera e alle dracene è una delle piante che ha dimostrato di eliminare meglio il benzene ed è una fedele alleata nella lotta alla formaldeide. È una pianta molto robusta e semplice da coltivare ed è in grado di crescere anche con scarsa luce. Vi consigliamo di posizionarne qualche vaso nel vostro garage, dove a causa dei gas di scarico ricchi di formaldeide l’aria non sarà delle migliori.

Sansevieria (Sansevieria trifasciata ‘Laurentii’)

Nota anche come lingua di suocera, questa pianta da interni è una delle più efficaci nel depurare l’aria. È in grado di filtrare e rendere inoffensiva la formaldeide spesso presente nei detersivi e spray utilizzati per la pulizia, nella carta igienica o nei tessuti per la cura personale. È una pianta che prospera anche in condizioni di luce scarsa.

Spatifillo (Spathiphyllum Mauna Loa)

È una pianta ornamentale che necessita di molta luce e abbondanti innaffiature, almeno una volta la settimana. È imbattibile nella lotta dei più comuni composti organici volatili, quali il benzene, la formaldeide e il tricloroetilene ma risulta efficace anche con toluene e xilene.

Queste piante sono una dimostrazione della forza della natura, dove possiamo trovare le soluzioni per molti dei nostri problemi. Se hai bisogno di consigli nella scelta della tua pianta passa a trovarci in Iperverde!

Rimarrai stupito della varietà di queste piante all’interno del nostro reparto Piante da interno!